Elenco dei documenti necessari per l’iscrizione all’Ordine – ANNO 2022

 1. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (art. 2 legge 4.1.1968, n. 15 e successive modificazioni da compilarsi all’atto della presentazione della domanda di iscrizione all’Albo Professionale) attestante:

    • i dati di nascita, la residenza e la cittadinanza
    • il godimento diritti politici
    • le eventuali condanne penali, se riportate, o procedimenti penali in corso
    • il codice fiscale
    • la partita IVA, se in possesso
    • la laurea (ove possibile, allegare dichiarazione rilasciata dall’Università attestante il titolo di studio conseguito e la classe di laurea in cui è inserito)
    • l’abilitazione all’esercizio della professione

E’ necessario presentarsi con un documento di riconoscimento in corso di validità.

2. Domanda di iscrizione e dichiarazione di non essere iscritto né di avere fatto domanda di iscrizione ad altri Ordini e Collegi Professionali indirizzata al Consiglio dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Padova secondo il fac-simile (IN CARTA BOLLATA O IN CARTA SEMPLICE RESA LEGALE DA UNA MARCA DA BOLLO DA € 16).

3. All’atto dell’iscrizione verrà richiesta la compilazione del modulo (dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà) destinato ad Inarcassa, la Cassa di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti.  Si evidenzia l’opportunità di verificare i dati richiesti in tale modulo per facilitarne la compilazione.  Si suggerisce inoltre di approfondire preventivamente le condizioni per l’iscrizione ad Inarcassa:

4. Fotocopia del pagamento della tassa regionale di abilitazione professionale o autocertificazione circa il pagamento della predetta tassa, ove prevista.

5.
 n. 2 foto formato tessera (uguali).

6. Versamento di € 168,00 (L. 325.293) sul c/c postale n. 8003 per tassa di Concessione Governativa (utilizzare bollettini già prestampati reperibili c/o gli Uffici Postali intestati ad Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – Tasse Concessioni Governative).

7. Quota di prima iscrizione all’Albo anno 2022: € 200,00
(RISERVATA A COLORO CHE PRESENTANO PER LA PRIMA VOLTA LA DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL’ALBO)
In caso di re-iscrizione all’Albo o trasferimento da altro Ordine, l’importo da versare è di € 220,00.

MODALITA’ DI VERSAMENTO

In ottemperanza alla normativa prevista dall’art. 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale e dall’articolo 15, comma 5-bis del D.L. 179/2012, dal 01/03/2021 il versamento della quota di iscrizione anno 2021 dovrà essere effettuato esclusivamente tramite il SISTEMA PAGOPA (apposito modulo PagoPa con indicazioni delle modalità di pagamento sarà predisposto dalla Segreteria dell’Ordine e trasmesso via e-mail al richiedente l’iscrizione all’Albo).

N.B. La quota di iscrizione annuale non è frazionabile in dodicesimi ed è valida per l’anno solare (gennaio – dicembre) di riferimento.

TIMBRO DI GENERE

Si comunica che il Consiglio dell’Ordine in data 22/01/2021 ha deliberato all’unanimità a favore dell’uso del timbro “architetta”, “pianificatrice territoriale”, “paesaggista”, “conservatrice”, “architetta iunior”, “pianificatrice iunior” per le colleghe che intendono scegliere la declinazione al femminile. L’adozione del timbro al femminile nasce dalla sollecitazione del Team RebelArchitette, impegnate a sostegno delle politiche di genere, a cui hanno già aderito diversi ordini provinciali tra cui Treviso, Milano, Torino, Bergamo, Udine, Napoli, Lecce, Roma e Modena.

Con questa possibilità si intende accogliere le direttive nell’ambito delle politiche di genere perseguendo l’obiettivo n. 5 dello sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite sul tema dell’uguaglianza e l’empowerment di donne ed adolescenti, favorendo il cambiamento nella parità di genere attraverso l’uso non discriminante del linguaggio ed incentivando un panorama professionale più eterogeneo ed equo.

A tal proposito si ricorda che la lingua italiana prevede la declinazione al femminile del termine architetto, così come indicato nei dizionari della lingua italiana e come ribadito dall’Accademia della Crusca e nelle Linee guida del Miur.

Per le nuove iscrizioni all’albo sarà data l’opzione di scelta al momento della presentazione della domanda, utilizzando l’apposito modulo.

Modulo prenotazione timbro di genere

Le professioniste già iscritte all’albo, interessate al timbro declinato al femminile, potranno munirsi del timbro facendolo realizzare direttamente dal timbrificio di propria fiducia.