OBBLIGO DOMICILIO DIGITALE (PEC) _SOSPENSIONE DALL’ALBO PER I PROFESSIONISTI CHE NON COMUNICANO LA PEC

Il D.L. Semplificazioni del 16 luglio 2020 n. 76, in vigore dal 17 luglio 2020, prevede all’art. 37, per i professionisti iscritti all’Albo, l’obbligo del domicilio digitale cioè un indirizzo elettronico eletto presso un servizio di posta elettronica certificata (PEC).

Il professionista che non comunica il domicilio digitaleè obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere entro trenta giorni, da parte dell’Ordine di appartenenza; in caso di mancata ottemperanza a detta diffida, l’Ordine commina la sanzione della sospensione dall’albo fino alla comunicazione del domicilio digitale.

Si pubblica la circolare del CNAPPC n.94 del 29/07/2020